Ellecubica | 5 cose che devi fare prima della fine dell’anno (+ 1 regalo)
23813
single,single-post,postid-23813,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
 

5 cose che devi fare prima della fine dell’anno (+ 1 regalo)

coaching brescia

5 cose che devi fare prima della fine dell’anno (+ 1 regalo)

Tutto il mondo pare che acceleri, andando di gran carriera, per arrivare il prima possibile ai prossimi giorni di festa.
Accelera per poi fermarsi.

Silent night! Holy night! All is calm all is bright…

Nei giorni scorsi, col mio team, abbiamo dedicato del tempo per riflettere sul nostro 2017. Personalmente, come individui e professionisti, e professionalmente come team.
Siamo partiti da alcune semplici domande. Le classiche domande che, da business coach, rivolgiamo ai nostri clienti. Questa volta, con curiosità e senso critico, le abbiamo indirizzate a noi stessi.

First thing to do: il bilancio di fine anno

Per farlo ti possono servire le semplici domande aperte di cui sopra. Eccole:

1. Qual è la cosa realizzata nel tuo business nel 2017 che ti rende più orgoglioso, più soddisfatto del tuo comportamento?
2. In questa situazione quali punti di forza hai messo in campo?
3. Cosa, al contrario, credi di non aver fatto al meglio delle tue capacità?

4. Quali sono gli ostacoli che hai incontrato?
5. Oggi, in questo preciso momento, cosa faresti di diverso?
6. Cosa vuoi realizzare professionalmente e ancora non hai fatto?

Grazie a queste domande potenti ottieni un insight chiaro e preciso dei tuoi risultati. Potresti renderti conto che hai raggiunto tutto ciò che avevi prefissato o, al contrario, che i risultati non siano poi così entusiasmanti. In entrambi i casi fai attenzione a non lasciarti influenzare troppo dallo stato emotivo che ne consegue. Potresti aver conquistato ogni tuo obiettivo ed essere euforico oppure non aver raggiunto ciò che ti aspettavi e cadere in uno stato di frustrazione. Nel primo caso l’euforia, l’entusiasmo potrebbe trarti in inganno. Premiati per i risultati, celebra il successo e poi guarda oltre.

Se, al contrario, non hai raggiunto ciò che avevi pianificato… no worries! Leggi il contesto come leva di empowerment ed allena i punti deboli che ne sono emersi. Tuoi o del tuo team.
(Se vuoi fare un bilancio più approfondito restiamo volentieri a tua disposizione per un BBC, il nostro Business balance check. )

Second thing to do: il tuo stato fisico, la tua salute

Nei prossimi giorni di festa forse esagererai col cibo o, forse, è tua abitudine farlo spesso, e così ti senti stanco, dormi male (o non dormi affatto), sei nervoso e stressato.
Oppure, sei una professionista in perfetta forma fisica, che si allena quotidianamente, si nutre con coscienza e si prende cura di sè. Bene!

In entrambi i casi ti suggerisco di pianificare i tuoi check up per il prossimo anno. Cerca un’attività che ti stimoli ad abbandonare, di tanto in tanto, l’ufficio, prendere una boccata d’aria ed allenare corpo e mente. Nel libro “Cambiare passo” Arrianna Huffington, founder dell’Huffington Post scrive:

L’attuale modello di successo, che si identifica con superlavoro, esaurimento da stress, mancanza di sonno, lontananza dalla famiglia, connessione 24 ore su 24, non funziona. Non funziona per le aziende, né per le società in cui è il modello dominante, né per il pianeta.

Nell’ultimo periodo io ho scoperto il mondo dell’arrampicata: mi stimola, mi diverte e mi porta ad essere in totale stato di flow. Me ne sono perdutamente innamorata ed è la mia palestra fisica e mentale di questo periodo. Trova l’attività che meglio si confà alle tue esigenze, che ti stuzzica e allena corpo e mente per le tue prossime sfide professionali.

Third thing to do: fai decluttering del tuo ambiente (di lavoro e non solo)

Per aggiungere valore a ciò che fai devi togliere.

Less is more.

(Ludwig Mies van der Rohe)

In Giappone vige il culto danshari il cui nome deriva dall’unione di ben tre verbi: dan (rifiutare), sha (buttare) e ri (separarsi dal desiderio di possesso).
Come a dire: butta le scartoffie depositate sulla tua scrivania, vecchie riviste, libri acquistati e mai letti (sono un’ottima idea recoaching bresciagalo) come anche vestiti (scarpe/borse) che non porti da tempo (sono una donna so quanto sia difficile!).

Mail, newsletter a cui ti sei iscritto compulsivamente, vecchi file, ebook scaricati e mai letti. Sistema il desktop del pc, evita che appaia come nell’immagine qua a fianco…

 

Fourth thing to do: fai un check up economico

Come è andato il 2017? Quali sono stati i tuoi profitti? Come calcoli i costi di produzione della tua azienda? Cosa ti serve per migliorare l’andamento economico del tuo business?
Per il 2018 verifica eventuali bandi e/o finanziamenti che possano aiutarti ad accelerare il tuo business. Chiamaci per un check up gratuito, i nostri esperti ti aiuteranno ad individuare lo strumento idoneo per raggiungere risultati economici e profittevoli duraturi.

Fifth thing to do: set realistic goals

Adesso si.

Adesso puoi pianificare il tuo 2018.

Puoi definire obiettivi che siano sostenibili per la tua azienda, per il tuo business, per il tuo team. Ricorda che se vuoi coinvolgere la tua squadra la prima cosa da fare è ingaggiare ogni membro nella definizione degli obiettivi di business. Che non significa inviare una mail del tipo “vi preghiamo di lavorare sul budget di fatturato previsto per il 2018 e comunicarlo entro il xxx!”

Come coach ti ricordo che ogni obiettivo deve essere SMART ossia specifico, misurabile, fatto di alleanze, realisticamente realizzabile e tempificato. Se non sai da che parte iniziare, scarica la nostra worksheet cliccando qui.
Ci sono molte altre cose che potresti fare a fine anno ma, a mio modo di vedere, ritengo che questo sia già un ottimo punto di partenza.

Dimenticavo, a Natale, si dice, siamo tutti più buoni.

Forse è il momento giusto per fare una telefonata ad un ex amico, un ex collaboratore, una persona con la quale ti vuoi scusare, vuoi riallacciare o anche definitivamente chiarire e chiudere.
Fa parte del clean up your mind and your soul.

So..now, what else?

Silent night! holy night! All is calm all is bright!

 

 

to you all!